Cybersecurity e Ai: scenario, rischi e opportunità

04/05/23

Si riaccende il dibattito internazionale relativo a Ai e cybersecurity. Tra allarmi degli esperti e rassicurazioni, quanto manca al punto di non ritorno? L’intelligenza artificiale torna protagonista del dibattito pubblico dopo qualche settimana di apparente calma: il ritorno in Italia di ChatGPT insieme con la conferenza RSA appena conclusa a San Francisco, hanno infatti riacceso la discussione che da inizio anno imperversa un po’ ovunque. Se di intelligenza artificiale si parla ufficialmente da oltre 40 anni, è solo da pochi mesi che l’argomento desta numerose e, considerati i rischi, motivate, preoccupazioni tra addetti ai lavori e non solo. Quali sono quindi pericoli e benefici che l’Ai potrebbe avere nella quotidianità di aziende, liberi professionisti e attività commerciali in genere? Quale il suo impatto sulla cybersicurezza? Proviamo a fare il punto qui.

Le (nuove) carte in tavola

A dare una definizione per il fenomeno Ai è il direttore della cybersecurity dell'Agenzia per la sicurezza nazionale statunitense (Nsa) Rob Joyce che, in occasione della RSA ha dichiarato la nuova tecnologia una vera e propria esplosione non ancora completata. Impossibile secondo Joyce non considerare il rapporto tra Ai e malware: la difesa dei sistemi informatici e gli strumenti a disposizione, in questo senso, cambiano totalmente di prospettiva rispetto a quanto finora conosciuto. Nel delineare lo scenario prossimo futuro, infatti, è impossibile non interrogarsi sul ruolo degli hacker nello sviluppare e distribuire malware capaci di mettere a soqquadro i più sofisticati sistemi del settore pubblico e privato. Sfruttando la tecnologia Ai, infatti, i malintenzionati hanno la possibilità di automatizzare gli attacchi, producendo effetti catastrofici a caduta con importanti ripercussioni per TUTTI.

Tra preoccupazioni degli esperti e pericoli concreti

A mettere in guardia sui rischi di ulteriori sviluppi dell’AI è proprio il suo padrino, Geoffrey Hinton che, dopo 10 anni in Google come responsabile delle attuali intelligenze artificiali, inverte la rotta e consegna le dimissioni dichiarando che “la tecnologia può essere pericolosa”.  Oltre al padrino dell’Ai, sono stati numerosi e altrettanto qualificati gli esperti che negli ultimi mesi hanno messo in guardia circa i potenziali pericoli dello sviluppo dell’Ai, come, appunto, il rapporto tra Ai e malware. Benché i chatbot Ai siano incapaci di sviluppare da zero nuovi malware, infatti, bisogna considerare il fatto che gli hacker potrebbero modificare malware esistenti proprio con l’Ai, allo scopo di modificarne caratteristiche e comportamento. Se questo dovesse accadere, gli attuali strumenti di cybersicurezza, come gli antivirus, non sarebbero in grado di riconoscerli e quindi nemmeno di segnalarne la versione, producendo danni irreparabili verso sistemi informatici dei più evoluti.

L’Ai che fa bene ad aziende, PMI e industria 4.0

Al centro del dibattito internazionale, però, anche le opportunità che l’intelligenza artificiale è senza dubbio capace di assicurare per la crescita e lo sviluppo del sistema economico. Primo tra tutti in materia di cybersicurezza, l’aspetto di acceleratore della difesa: avvalendosi infatti delle caratteristiche specifiche dell’Ai, tra le quali analisi e automazione dei grandi dati, è possibile individuare modelli di sfruttamento delle vulnerabilità, fornendo così aiuto concreto alle imprese per definire le priorità relative alla sicurezza. Ulteriore aspetto positivo insito nella tecnologia Ai, ad esempio, la possibilità di automatizzare processi relativi al customer service, come testimonia Mr Askme, l’assistente virtuale frutto della collaborazione tra Mr Keting e Open Ai che supporta i clienti e aiuta PMI a raggiungere i propri obiettivi in tutta sicurezza. L’industria 4.0, infine, già da anni vicina alle innovazioni proprie dell’intelligenza artificiale, potrebbe ulteriormente incrementare il livello di cybersicurezza fino ad arrivare, chissà, a non doversene più preoccupare.

Aderente a

Membro attivo di

Accreditati a

Siamo una brigata, non di cuochi, ma di esperti di comunicazione che mescolano le varie competenze con organizzazione e metodo per comunicare al meglio il tuo brand.

©2017 - 2023 Mr Keting® Srl | Via Marco Polo, 2a | 24062 Costa Volpino BG

P IVA e CF 04207330160 | CD J6URRTW  | Concept by Mr Keting

Aderente a

Membro attivo di

Accreditati a

Siamo una brigata, non di cuochi, ma di esperti di comunicazione che mescolano le varie competenze con organizzazione e metodo per comunicare al meglio il tuo brand.

©2017 - 2023 Mr Keting® Srl | Via Marco Polo, 2a | 24062 Costa Volpino BG

P IVA e CF 04207330160 | CD J6URRTW  | Concept by Mr Keting

Siamo una brigata, non di cuochi, ma di esperti di comunicazione che mescolano le varie competenze con organizzazione e metodo per comunicare al meglio il tuo brand.

Dove siamo?

Come contattarci

Aderente a

Membro attivo di

Accreditati a

©2017 - 2024 Mr Keting® Srl | Via Marco Polo, 2a | 24062 Costa Volpino BG | Registro Imprese P IVA CF 04207330160 | REA BG-444605 | Capitale Sociale € 450.000,00 iv | CD J6URRTW  | Privacy | Concept by Mr Keting

Siamo una brigata, non di cuochi, ma di esperti di comunicazione che mescolano le varie competenze con organizzazione e metodo per comunicare al meglio il tuo brand.

Dove siamo?

Come contattarci

Aderente a

Membro attivo di

Accreditati a

©2017 - 2024 Mr Keting® Srl | Via Marco Polo, 2a | 24062 Costa Volpino BG | Registro Imprese P IVA CF 04207330160 | REA BG-444605 | Capitale Sociale € 450.000,00 iv | CD J6URRTW  | Privacy | Concept by Mr Keting

Siamo una brigata, non di cuochi, ma di esperti di comunicazione che mescolano le varie competenze con organizzazione e metodo per comunicare al meglio il tuo brand.

Aderente a

Membro attivo di

Accreditati a

Come contattarci

Cosa facciamo

Siti web e e-commerce

Social media management

Advertising

Brand image

Content strategy

SEO

Web Application

Assistenza web

©2017 - 2024 Mr Keting® Srl | Via Marco Polo, 2a | 24062 Costa Volpino BG | Registro Imprese P IVA CF 04207330160 | REA BG-444605 | Capitale Sociale € 450.000,00 iv | CD J6URRTW  | Privacy | Concept by Mr Keting