By Mr Keting
07/03/2019

6 domande da porsi prima di aprire un e-Commerce

Se si pensa che la maggior parte degli e-Commerce fallisce nel giro di poco tempo, si può facilmente intuire come aprire un sito e-Commerce e renderlo profittevole sia tutt’altro che una passeggiata.

A contribuire all’insuccesso di un e-Commerce la stragrande maggioranza delle volte sono gli errori e le dimenticanze che si commettono in fase di avvio.

Il problema più grande è che non si fa la giusta valutazione del mercato, della concorrenza, dei prezzi e, soprattutto, degli investimenti di tempo e risorse necessari al buon funzionamento di un negozio che, per quanto virtuale, è pur sempre un negozio.

Ecco 6 domande a cui rispondere per evitare di commettere quegli errori di valutazione che generalmente compromettono nel lungo termine il successo di un e-Commerce.

1. Cosa comporta in termini di burocrazia aprire un e-Commerce?

Per aprire un e-Commerce, avrai bisogno innanzitutto di essere in possesso di Partita IVA, o personale o societaria, nonché di una serie di permessi comunali che chiariscano la tua nuova attività.
Inizia a farti un’idea partendo da qui: https://www.pmi.it/impresa/normativa/approfondimenti/77755/avviare-un-e-commerce-costi-e-burocrazia.html 

2. Dove stoccherai la merce?

Se vendi prodotti fisici, avrai bisogno di stoccarli da qualche parte. Per questo, ti servirà un magazzino o comunque uno spazio da dedicare al deposito della merce. Tra le tante possibilità, c’é quella di far gestire la cosa a società specializzate in logistica. La scelta dipende chiaramente dalle tue necessità e, soprattutto, dal tuo prodotto. L’artigiano che crea le sue cravatte artigianali non ha bisogno di logistica e magazzino, fa tutto a casa e ha bisogno unicamente di in un piccolo capannone. L’importante è avere consapevolezza che avrai bisogno di uno spazio e che, in caso di crescita, potrebbero aiutarti anche altre società specializzate.

3. Come gestirai gli ordini e i resi?

Aprire un e-Commerce, oltre a richiedere la gestione della logistica, comporta anche l’organizzazione degli ordini e dei resi, che devono rispettare le condizioni di vendita riportate sul tuo sito.

4. Come organizzerai la spedizione? 

Se decidi di gestire la logistica in autonomia, dovrai scegliere la soluzione migliore per spedire la merce ai tuoi clienti, valutando packaging, corriere e eventuali documenti necessari alla spedizione come DDT e Distinta base.

5. Come gestirai il customer care?

Aprire un e-Commerce, significa in particolar modo gestire il customer care, attività che consiste non solo nel rispondere alla richieste d’informazione o alle recensioni positive ma, soprattutto, nella gestione delle lamentele dei clienti che vanno gestite in fretta e al meglio, pena la perdita di reputazione che oggi la condizione più importante per vendere sul web.

6. Chi si occuperà della parte web? 

La scelta dei partner giusti nell’apertura di un e-Commerce è una scelta tanto critica quanto fondamentale. Questo perché avrai bisogno di una serie di servizi di infrastruttura, di comunicazione, di promozione e di analisi che decreteranno buona parte del successo del tuo e-Commerce. Anche in questo caso, hai svariate possibilità: puoi rivolgerti a singole figure per ogni attività che intendi portare avanti, così come, invece, scegliere di rivolgerti a una solo web agency che si occupi di tutto nella sua completezza. 
Per concludere
Aprire un e-Commerce comporta una serie di attività che comportano costi in termini di tempo, risorse, tecnologia, comunicazione, promozione e analisi.

Perché tutto inizi al meglio, ecco tutte le attività che dovrai sviluppare per rendere il tuo e-Commerce funzionante e soprattutto profittevole:

Attività preliminari

• Prevedere i costi e le attività che dovrai affrontare
• Predisporre la burocrazia necessaria alla vendita online
• Sviluppare la tua Brand Image
• Sviluppare la piattaforma e-Commerce più adatta a te
• Scegliere l’infrastruttura Hosting più adatta a te

Attività continuative

• Produrre il tuo prodotto soddisfando la domanda dei clienti
• Gestire la logistica (magazzino e spedizioni)
• Gestire gli ordini e i resi
• Gestire il customer care e la web reputation
• Comunicare e promuovere il tuo e-Commerce tramite i social, l’email marketing, il SEO e la pubblicità
• Analizzare i risultati per migliorare costantemente le performance del tuo sito

Buon inizio!