Il marchio registrato tutela la tua attività

24/05/21

Il marchio registrato ti aiuta a controllare meglio la tua presenza sul mercato e ti protegge dalla concorrenza. Scopri perché registrare un marchio e come fare.
Molti imprenditori considerano la registrazione di un marchio un vezzo, una vanità per le grandi aziende, che costa un patrimonio e non porta nessun vantaggio competitivo. Questo poteva essere vero negli anni ‘80, quando il marchio registrato, il mercato, e le attività di promozione, erano limitate a determinate zone geografiche.
Oggi la situazione è cambiata, e di molto. Il web e la comunicazione tra i vari mercati rende indispensabile utilizzare il marchio registrato per tutelarsi e far sentire la propria voce in modo univoco. Scopriamo insieme perché registrare un marchio, quanto costa e come bisogna muoversi.
Perché registrare un marchio
Un marchio permette di associare un nome, un logo e un colore ad un determinato brand, il quale ne ottiene i diritti legali. Questo significa che nessuno può utilizzare quel determinato logo, colore o nome senza chiedere il permesso all’azienda depositaria. In caso contrario, l’utilizzatore non autorizzato potrebbe essere citato in tribunale e, oltre a sostenere i costi legali, dover risarcire i danni all’immagine del proprietario del marchio. Registrare un marchio, quindi, impedisce ai tuoi concorrenti di utilizzare un nome simile al tuo e mandare in confusione i clienti che, richiamati dal logo, dal nome o dal colore, potrebbero acquistare da qualcuno che non sei tu.
Il primo step: l’analisi delle anteriorità
Quando scegli di aprire un’azienda o di lanciare un nuovo prodotto, l’analisi delle anteriorità del marchio è fondamentale per evitare di incappare in plagi non voluti. La contestazione per plagio può venire sia da un marchio identico al tuo, sia da un marchio simile per forma o per nome, che potrebbe contestarti di trarre in inganno il consumatore sfruttando la sua fama. Facciamo un esempio. Sei un produttore di caffè. Dopo mille esperimenti con diverse miscele, crei un caffè amaro, dal colore rosato e al gusto di cioccolato. Ignaro di tutto, decidi di chiamarlo Coca-ColaCo come COffee, CA, come CAcao, e Cola, come le iniziali del tuo nome: Colombo Lambrate. Non farai a tempo a vendere il primo lotto, che i legali dell’omonima produttrice di bevande saranno già alla tua porta con una richiesta di risarcimento danni. E la cosa accadrebbe anche se hai deciso di chiamarlo Cola-Coca, o di usare due parole composta da 4 lettere, scritte in rosso e divise da un trattino! Analizzare con attenzione il tuo mercato e i marchi già registrati per la tua categoria ti aiuta ad evitare errori, non sempre voluti, che potrebbero portare a conseguenze piuttosto gravi, ma c’è dell’altro. Supponiamo che hai deciso di chiamare il tuo caffè XYZ. Non registri il marchio, ma il tuo prodotto ha un successo inaudito: la parola XYZ diventa sinonimo di caffè buono, tutti lo conoscono e tutti lo bevono. Arriva un tuo concorrente che, dopo una veloce analisi della anteriorità, si accorge che il tuo marchio non è registrato e lo registra lui al posto tuo e non contento decide di registrare anche YXZ, YZX e ZYX.
LO SAPEVI CHE IL FAMOSO “AZZURRO TIFFANY” TANTO AMATO DALLE SPOSE AMERICANE È UN MARCHIO REGISTRATO NEGLI USA E CHI LO SCEGLIE PER LE PARTECIPAZIONI DI NOZZE DEVE PAGARE I DIRITTI ALLA TIFFANY & CO.? Cosa puoi fare? Nulla! Tutto quello che hai investito fino ad oggi va in fumo, anzi, non potrai più usare il tuo nome e il tuo concorrente venderà il suo caffè scadente, sfruttando la popolarità del tuo marchio registrato a nome suo, solo perché tu sei stato troppo pigro per batterlo sul tempo!
Marchio nazionale, marchio europeo o marchio internazionale?
Ti sei convinto? Hai deciso di registrare il tuo marchio? Bene! Ora davanti a te si aprono tre strade: una per i marchi nazionali, una per i marchi europei e una per i marchi internazionali.
I marchi italiani I marchi italiani sono marchi depositati al MiSE, hanno una validità di 10 anni e basta una semplice richiesta per poter registrare il tuo nome o il tuo logo, ovviamente dopo aver analizzato le anteriorità e aver individuato un marchio univoco per la tua attività. L’approvazione del MiSE arriva dopo circa 3 mesi dalla richiesta e per ufficializzare la registrazione devi pagare un F24 che, per un marchio presente in una sola categoria, si aggira sui 150/200 Euro.
I marchi europei Se vuoi farti conoscere in tutta Europa, devi registrare un marchio riconosciuto in tutta la CE. In questo caso la richiesta deve essere inoltrata all’Euipo, l’ufficio europeo per la proprietà intellettuale. I tempi di registrazione sono leggermente più lunghi e i costi un po’ più alti, ma potrai usare il tuo marchio in tutti gli stati dell’Unione.
I marchi internazionali La procedura si complica quando decidi di registrare un marchio a livello internazionale. In questo caso puoi effettuare un’unica registrazione al MiSE chiedendo di depositare il tuo marchio sia a livello nazionale che internazionale, ma attenzione! Oltre ad avere un costo maggiore, la registrazione internazionale di un marchio fatta tramite il MiSE è valida solo per quei paesi che hanno aderito al trattato di Madrid. Per i paesi fuori dal trattato devi effettuare una registrazione nazionale seguendo la procedura della nazione di tuo interesse.
Prima di procedere, quindi, ti consigliamo di individuare con esattezza quali paesi sono interessanti per il tuo business e verificare se basta registrare un marchio internazionale tramite il MiSE o se hai bisogno di effettuare una registrazione a livello nazionale.
Tutela il tuo business con un marchio che solo tu sei autorizzato ad utilizzare! Contatta i nostri Specialist per registrare il tuo marchio. CONTATTA UN KEY ACCOUNT

Hai trovato interessante l'articolo "Il marchio registrato tutela la tua attività?" Lascia una recensione sulla nostra scheda Google My Business.

Aderente a

Membro attivo di

Accreditati a

Siamo una brigata, non di cuochi, ma di esperti di comunicazione che mescolano le varie competenze con organizzazione e metodo per comunicare al meglio il tuo brand.

©2017 - 2023 Mr Keting® Srl | Via Marco Polo, 2a | 24062 Costa Volpino BG

P IVA e CF 04207330160 | CD J6URRTW  | Concept by Mr Keting

Aderente a

Membro attivo di

Accreditati a

Siamo una brigata, non di cuochi, ma di esperti di comunicazione che mescolano le varie competenze con organizzazione e metodo per comunicare al meglio il tuo brand.

©2017 - 2023 Mr Keting® Srl | Via Marco Polo, 2a | 24062 Costa Volpino BG

P IVA e CF 04207330160 | CD J6URRTW  | Concept by Mr Keting

Siamo una brigata, non di cuochi, ma di esperti di comunicazione che mescolano le varie competenze con organizzazione e metodo per comunicare al meglio il tuo brand.

Dove siamo?

Come contattarci

Aderente a

Membro attivo di

Accreditati a

©2017 - 2024 Mr Keting® Srl | Via Marco Polo, 2a | 24062 Costa Volpino BG | Registro Imprese P IVA CF 04207330160 | REA BG-444605 | Capitale Sociale € 450.000,00 iv | CD J6URRTW  | Privacy | Concept by Mr Keting

Siamo una brigata, non di cuochi, ma di esperti di comunicazione che mescolano le varie competenze con organizzazione e metodo per comunicare al meglio il tuo brand.

Dove siamo?

Come contattarci

Aderente a

Membro attivo di

Accreditati a

©2017 - 2024 Mr Keting® Srl | Via Marco Polo, 2a | 24062 Costa Volpino BG | Registro Imprese P IVA CF 04207330160 | REA BG-444605 | Capitale Sociale € 450.000,00 iv | CD J6URRTW  | Privacy | Concept by Mr Keting

Siamo una brigata, non di cuochi, ma di esperti di comunicazione che mescolano le varie competenze con organizzazione e metodo per comunicare al meglio il tuo brand.

Aderente a

Membro attivo di

Accreditati a

Come contattarci

Cosa facciamo

Siti web e e-commerce

Social media management

Advertising

Brand image

Content strategy

SEO

Web Application

Assistenza web

©2017 - 2024 Mr Keting® Srl | Via Marco Polo, 2a | 24062 Costa Volpino BG | Registro Imprese P IVA CF 04207330160 | REA BG-444605 | Capitale Sociale € 450.000,00 iv | CD J6URRTW  | Privacy | Concept by Mr Keting